Petclub
cane petclub

labrador retrieverLa toelettatura dei cani a pelo corto o medio è più pratica rispetto a quella dei cani con pelo lungo, perché richiede interventi più semplici e dilazionati nel tempo, anche se in genere i cani con pelo medio hanno abbondante sottopelo e devono essere spazzolati con maggiore frequenza durante il periodo di muta.

Il mantello dei cani è costituito dal pelo di copertura (il più superficiale) e dal sottopelo (lanuginoso e corto, nascosto dal pelo di copertura). Il pelo di copertura viene perso e cambiato costantemente durante tutto l'anno, mentre il sottopelo è soggetto a muta due volte l'anno: in primavera si sfoltisce per preparare il cane alla stagione calda e in autunno si infoltisce per dare una maggiore protezione contro il freddo.

Il sottopelo riveste un ruolo essenziale nell’isolamento termico del cane, che riesce grazie ad esso a sopportare temperature molto basse, ma anche temperature alte. È sbagliato credere che il cane con molto pelo soffra troppo il caldo e sia quindi opportuno tosarlo: così facendo viene tolta l'unica protezione che la natura gli ha dato contro il caldo eccessivo.

Sia i cani a pelo corto che quelli a pelo medio perdono generalmente parecchio pelo, cosa che può essere fastidiosa se il cane vive in casa, soprattutto perché il pelo corto è piuttosto difficile da eliminare dai tessuti.

Come curare il manto del cane

E’ comunque necessario curare con regolarita il mantello del proprio cane indipendentemente dalla lunghezza del pelo. Un mantello liscio, come ad esempio quello dell’Alano, è più facile da accudire: si possono usare una spazzola di plastica o un guanto morbido due volte alla settimana, contropelo, per eliminare detri­ti, sporco e peli staccati. In seguito è utile passare un pan­no di camoscio sul mantello, strofinandolo nel senso del pelo, per lucidarlo in modo naturale.

Il pelo corto e folto, come quello del Labrador Retriever, necessita invece di strumenti di­versi. Per togliere i nodi meglio usare una spazzola ad aghi sottili, morbidi, di metallo, due volte alla settimana, passando subito dopo anche una spazzola di setole per eliminare eventuale sporco restante.