Petclub
salute cane

Le malattie dell’apparato respiratorio sono abbastanza frequenti nei cani. Dalle vie nasali ai polmoni, passando per la trachea e i bronchi, tutti gli organi possono essere la sede di una patologia.

Le malattie delle cavità nasali si manifesta­no spesso con la presenza di muco in quantità anomala.

Le cause sono assai numerose:

  • ri­nite batterica o provocata da funghi
  • pre­senza di un corpo estraneo
  • tumore (soprattutto nei cani anziani)
  • ascesso den­tariotrauma (frattura)
  • esistenza di paras­siti

La diagnosi di queste malattie fa appello a tecniche molto diverse, adattate a ciascu­na circostanza. In caso di presenza di un corpo estraneo, di rinite batterica o micotica, di tumore delle cavità nasali, è spesso indispensabile il ricorso a esami radiologici.

Il trattamento delle affezioni nasali, variabile a seconda del tipo di patologia, può essere medico o chirurgico. Le riniti batteriche sono curate con antibiotici, sommini­strati per via generale o locale, sotto for­ma di aerosol. L’estrazione di un corpo estraneo, di focolai tumorali o infettivi necessitano di una rinotomia, cioè un in­tervento che consiste nel praticare un’a­pertura nel tessuto osseo per poter accedere alla cavità nasale.

Le affezioni della laringe e della trachea sono domina­te nel cane dal collasso tracheale, molto frequente nelle razze di piccola taglia. Questo collasso è caratterizzato da un ab­bassamento degli anelli della trachea, che si trova così ostrui­ta, provocando un forte disturbo della circolazio­ne dell’aria.

Il collasso tracheale si manifesta nella maggior parte dei casi nell’età adulta. L’animale che ne è affetto emette talvolta un rumore respiratorio, soffre di affaticamento respiratorio sotto sforzo e anche in modo permanente, provocando problemi in caso di emozione, agitazione, as­sunzione di alimenti. La terapia è medica o chirurgica.

Le malattie dei bronchi, il cui sintomo maggiore è costituito dalla tosse, sono re­lativamente frequenti nei cani. Nel cane giovane, il virus responsabile del­la sindrome della “tosse dei canili” è spesso la causa iniziale di queste infezioni. Anche alcuni parassiti possono generare lo stesso tipo di problemi. Nel cane adulto, le bronchiti possono es­sere scatenate da infezioni batteriche, ma anche da fattori inquinanti o da meccani­smi allergici.

In tutti i casi in cui il cane secerne una forte quantità di muco, respira con affanno o tossisce frequentemente è consigliabile consultare il veterinario per una diagnosi accurata.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...