Petclub

L’Europeo, diretto discendente del gatto di strada, è proprio un gatto di razza al pari del Persiano o del Siamese!

Ha origini antichissime: arrivò in Europa a bordo delle navi dei Fenici e per lungo tempo dovette accontentarsi delle sue discendenze poco “nobili”, lottando per sopravvivere in un ambiente in cui si susseguivano guerre, invasioni, pestilenze e carestie, sopportando le persecuzioni di coloro che lo ritenevano un animale diabolico.

Gattini europeiNell’Ottocento il gatto Europeo inizia a riscuotere grande successo: quando i primi allevatori iniziano a selezionare le razze entra nelle case, dove è amato e rispettato. Negli ultimi anni ’60 viene fissato lo standard di razza, mentre negli anni ’80 è riconosciuto ufficialmente dalla FIFe (Federazione Internazionale Felina).

Il gatto Europeo è generalmente molto intelligente, con una ben definita personalità. Ha grande intuito, sa riconoscere pregi e difetti del proprio compagno umano, e identificare chi lo ama e chi non gli vuole bene. Ha una buona memoria ed è molto reattivo. Inoltre, per la gioia dei padroni, è un micio molto pulito.

L'Europeo, un ottimo gatto da appartamento

Vive benissimo in appartamento, ma di certo sarà più contento se potrà esercitare le sue qualità di cacciatore su una terrazza o in giardino. Ha un ottimo appetito, perciò si deve fare molta attenzione per evitare che mangi più di quanto dovrebbe.

L’Europeo è il gatto ideale per la famiglia, per le persone sensibili, è adorato dalle persone anziane e dai bambini.

È un gatto dalla gestione poco impegnativa, dato che il suo pelo corto, liscio e lucido non richiede una toelettatura elaborata. È infatti sufficiente spazzolarlo solo una o due volte a settimana, ricordandosi però di intensificare questa operazione durante il periodo della muta.

È un animale molto prolifico pertanto, per evitare cucciolate indesiderate, sono oramai consuetudine gli interventi di sterilizzazione sia per il maschio che per la femmina.

Il gatto Europeo è un animale robusto, forte, muscoloso, con il petto largo e ben sviluppato. Ha la testa abbastanza larga, le guance ben sviluppate, il mento forte, il naso dritto. Le orecchie sono di media grandezza, dritte, ben distanziate e arrotondate alle estremità. Gli occhi sono rotondi e aperti, la coda è di lunghezza media, spessa alla base e sottile all’estremità. Le zampe sono ben proporzionate e solide, i piedi ben delineati e rotondi, il mantello folto, corto e lucido.

L’Europeo non è affatto un gatto comune, grazie alla straordinaria originalità dei suoi mantelli: sono caratterizzati da sfumature di diverso colore, tonalità (bianco, nero, blu, rosso), da diversi accostamenti, chiazze, macchie e tigrature.