Petclub
igiene gatto

spazzolare il pelo del gatto

Il gatto ha la fama di essere un animale pulitissimo. La pulizia è per lui istintiva, dato che la toeletta costituisce il primo legame tra mamma gatta e i suoi piccoli: la cura del corpo, infatti, è una delle tante attività nelle quali il gattino riesce a cavarsela da solo.

Il tempo dedicato dal gatto alla cura della propria bellezza rappresenta una parte piuttosto consistente della vita: che viva in città o in campagna, passerà molte ore a leccarsi, facendo ogni acrobazia per raggiungere le parti del corpo più nascoste.

La toeletta svolge diverse funzioni: di igiene e di pulizia, di raffreddamento (quando è molto caldo, leccandosi, il gatto fa in modo che la saliva con cui bagna il mantello evapori, evitando il surriscaldamento), di termoregolazione corporea (la pelliccia, per essere una difesa sufficiente contro il freddo, deve essere sempre liscia e in ordine).

La pulizia del mantello risponde ad alcune necessità del gatto: leccandosi il pelo assorbe vitamina D e attiva le ghiandole sebacee, le cui secrezioni impermeabilizzano la pelliccia e donano al mantello un aspetto sano e brillante. Inoltre, spesso per il gatto è un rimedio efficace contro la noia o lo stress da rissa, da incontro amoroso, o da visita veterinaria.

A volte, però, l’attenzione che il gatto dedica a se stesso non è sufficiente a garantirgli una pulizia adeguata. In questo caso è il padrone a doverlo aiutare nella cura della sua bellezza.

Innanzitutto, anche se il gatto non adora l’acqua, sarà bene abituarlo al bagno fin da piccolo. Una bacinella di acqua tiepida, uno shampoo adatto al suo pelo, un asciugamano di spugna, un phon silenzioso sono tutto ciò che serve, insieme ad una giusta dose di pazienza. Le cure per la bellezza del gatto richiedono tempo.

In particolare, i padroni di gatti a pelo lungo dovranno armarsi di energia, calma e buona volontà. Anche i mici a pelo corto vanno spazzolati, ma con cadenza settimanale: non eguaglieranno mai i loro amici a pelo lungo che richiedono operazioni di spazzolatura lunghe e complesse, soprattutto durante i periodi di muta.

La spazzolatura stimola la secrezione sebacea che assicura l’impermeabilità del mantello, svolge un’azione tonificante, evita che il gatto possa ingerire quantità eccessive di pelo (palle di pelo) con conseguenti problemi digestivi (dalla stitichezza all’occlusione intestinale).

Anche in questi casi i negozi di animali vengono in nostro aiuto: sono tantissimi i prodotti e gli accessori studiati per la bellezza del gatto.

Tuttavia dedicarsi alla cura della bellezza del gatto significa anche occuparsi della pulizia di occhi, orecchie, unghie e denti. Gli occhi devono sempre essere puliti e brillanti: basta utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto in camomilla, acqua bollita o soluzione fisiologica. Per le orecchie si consiglia di non usare bastoncini (sono pericolosi), ma latte autopulente, pratico ed efficace.

I denti tendono a ricoprirsi di tartaro: può essere rimosso con l’uso di particolari dentifrici, ma dato che il gatto detesta che gli venga aperta la bocca, meglio ricorrere al veterinario, che effettuerà la pulizia dei denti in anestesia.

Infine le unghie, se necessario, possono essere regolate in lunghezza tagliandole con un tronchesino. E’ importante evitare accuratamente di tagliare la parte rosa dell’unghia: agendo solo sulla parte bianca il gatto non sentirà nessun dolore e non correrà nessun pericolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...


Salviette Detergenti Sano e Bello

Salviette Detergenti Sano e Bello

Salviette umidificate per la cosmesi e la pulizia di cani, gatti e cuccioli.

Scopri di più
Deodorante Deolett Talco per gatti

Deodorante Deolett Talco per gatti

Neutralizza i cattivi odori lasciando un delicato profumo

Scopri di più
Shampoo Mousse al Talco per Gatti

Shampoo Mousse al Talco per Gatti

Pulisce senza bagnare il gatto, lasciando il pelo morbido e lucido

Scopri di più